Errori nella conservazione di campioni biologici
     

 

Preanalitica

Prelievo

Errori durante il prelievo

Errori nella conservazione e nel trasporto del campione

Errori nella preparazione del campione

Emolisi

Analisi_urine

Consigli_utili

Links

 

Errori nella conservazione dei campioni biologici

La durata di conservazione di un campione limitata nel tempo. Molti campioni possono essere mantenuti alla temperatura ambiente per un lungo periodo mentre altri devono essere conservati nel frigorifero o essere congelati.

Con alcune eccezioni il siero o i campioni di plasma devono essere conservati in frigorifero a 4°C dopo la separazione delle cellule.

Per uno stoccaggio a lungo termine sono necessarie temperature di <-20°C. Un congelamento veloce è importante per mantenere la struttura delle proteine. Il processo di scongelamento deve essere lento, durante la notte nel frigorifero o in bagno d'acqua e con una miscelazione continua.

Assicurarsi che le provette siano chiuse saldamente durante lo stoccaggio altrimenti si potrebbero verificare delle evaporazioni che cambierebbero la concentrazione del sangue con l'additivo.

Il siero o il plasma deve essere separato immediatamente dalle cellule dopo la centrifugazione.

Errori nel trasporto dei campioni biologici

I campioni biologici DEVONO essere protetti dalla luce durante il trasporto specialmente per la determinazione di parametri sensibili alla luce come la bilirubina.

E' consigliabile trasportare le provette in posizione verticale.

Le variazioni di temperatura durante il trasporto possono avere effetti negativi quindi si consiglia di portare subito i campioni in laboratorio.

La normativa ADR (Accord européan relatif au trasport international des marchandises Dangereuses par Route) è applicabile per il trasporto dei campioni biologici. Lo scopo di questa normativa è di avere un trasporto sicuro e protetto per il personale e per il campione.

Per quanto riguarda il trasporto extra-murario i campioni biologici essi devono essere trasportati in tre contenitori:

1- provetta sottovuoto Vacuette (1° contenitore per la normativa ADR);

2- contenitore secondario a chiusura ermetica con rack per le provette in spugna lavabile e coperchio (2° contenitore per la normativa ADR);

3- borsa di trasporto con simbolo UN 3373 e scritta "materiale biologico" (3° contenitore per la normativa ADR).

Per avere maggiori informazioni e acquistare i tre contenitori clicca qui.